Articolo: Cosi’ ti rimodello (e il grasso scompare)

Il Dott. Achille Brisolese e la Dott.ssa Anna Tucci Fenga vantano diverse pubblicazioni per la carta stampata e per il web. Qui di seguito un articolo che descrive la Lipoplastica, procedura utilizzata per la rimozione del grasso superfluo.

La lipoplastica è una tecnica moderna che persegue il fine di un rimodellamento corporeo più o meno esteso intervenendo sul grasso corporeo e sulla pelle ad esso vicina.

La tecnica originale di lipoaspirazione fu descritta daYves-Gérard Illouz nel 1977 e sviluppata negli anni successivi. Quindi è una tecnica recente, non avendo ancora compiuto trent’anni, e si basava sull’asportazione del grasso in eccesso (i cosiddetti “cuscinetti”) mediante delle cannule smusse di acciaio di notevole diametro (8-10 mm), introdotte nel grasso attraverso incisioni cutanee di circa 1 cm evitando così estese cicatrici cutanee. Le cannule, attraverso un apposito tubo, erano collegate ad un potente aspiratore che provvedeva ad aspirare il grasso.

Dal 1977 ad oggi, molta acqua è passata sotto i ponti, la tecnica di liposuzione si è notevolmente evoluta, molti accorgimenti sono stati introdotti e sono migliorati come conseguenza i risultati. Attualmente si usano cannule di diametro molto inferiore (2, 3, 4, 5 mm), le aree da trattare vengono preventivamente infiltrate con soluzione fisiologica e adrenalina per limitare le perdite sanguigne e ridurre gli ematomi, si procede spesso alla lipoaspirazione superficiale oltre che profonda, si riesce a far retrarre la cute flaccida sopra gli accumuli di grasso, si praticano a volte le megaliposuzioni per il trattamento dell’obesità, si trattano ormai praticamente quasi tutte le aree del corpo. I pazienti sono per lo più donne ma non mancano gli uomini per addome, fianchi e seno.

Personalmente pratico la liposuzione da quasi trent’anni, dal 1984, quando ho assistito più volte e partecipato agli interventi di Marco Gasparotti a Roma, pioniere della lipoaspirazione riconosciuto in Italia, mio collega di specializzazione a Parma nel 1981 e tuttora mio ottimo amico.

L’intervento di lipoaspirazione consiste schematicamente in queste fasi:

  1. visita e foto preoperatorie;
  2. disegno accurato di tutte le aree che devono essere trattate;
  3. anestesia (a seconda dei casi locale, peridurale o generale)
  4. infiltrazione con soluzione fisiologica ed adrenalina delle aree da trattare;
  5. incisioni cutanee di circa 5 mm, ove possibile in solchi o cicatrici preesistenti per dissimulare al meglio;
  6. asportazione e rimodellamento (liposcultura) del tessuto adiposo interessanto, con eventuale “lipofilling” (reinnesto di grasso);
  7. sutura con piccoli punti (1-2) delle incisioni cutanee praticate;
  8. bendaggio elastico e compressivo;
  9. guaina elastica
  10. ricovero post-operatorio, in genere nella notte successiva all’intervento
  11. medicazioni post-operatorie e convalescenza (da pochi giorni a un mese)

La quantità di grasso asportata può variare moltissimo a seconda della necessità, da 5-10 cc di un “doppio mento”, fino a circa 5 litri di una grande liposuzione; per volumi superiori ai 5 litri bisogna parlare di interventi molto più impegnativi che richiedono più giorni di ricovero, trasfusioni, un più difficile percorso post-operatorio con possibilità di complicazioni importanti; personalmente ho aspirato fino a 11 litri in un unico intervento, anche se esistono pubblicazioni fino a 25 litri, ma sono interventi eccezionali e pericolosi e quindi non appartengono più solo alla chirurgia estetica. In questi casi è più prudente procedere a più interventi, distanziati di circa sei mesi.

L’intervento di liposuzione in genere, eseguito da chirurghi esperti con un’équipe ben addestrata ed eseguito in ambiente chirurgico attrezzato, è ormai codificato in ogni sua parte, dà risultati costanti senza eccessive complicazioni ed è sicuramente uno degli interventi chirurgici in assoluto più eseguito al mondo: solo negli Stati Uniti, secondo le statistiche, quasi 400.000 pazienti sono stati operati nell’anno 2002: quindi probabilmente ogni anno nel mondo almeno un milione di persone si sottopongono a liposuzione, e gli sporadici incidenti che si sono avuti in passato sono stati sicuramente, e inevitabilmente, dovuti alla legge dei grandi numeri, alla moltitudine di pazienti operati e anche al fatto che molti chirurghi, anche non specialisti, si sono accostati a questo intervento con faciloneria, ritenendolo semplice e lucroso.

La garanzia per il paziente è di affidarsi, come per tutti gli altri interventi, a chirurghi di provata capacità ed esperienza nel campo specifico; bisogna informarsi bene e presso parecchie persone e medici, e non fidarsi solo di pubblicità ingannevoli o anche del parere di qualche ‘interessato’ e ‘prezzolato’ intermediario.

Qui di seguito alcune immagini che mostrano il ‘prima e dopo’ di alcuni interventi effettuati

Pubblicazione su carta stampata del Dott. Achille Brisolese